Lazio Lazio
Lazio

Vacanze con bici da strada nel Lazio e nelle sue splendide colline e monti

Bike hotelBike Hotels2
PercorsiPercorsi7
StagioneStagioneMar-Ott

Pedalare nel Lazio, alla scoperta della storia millenaria e della natura incontaminata di questa regione, è garanzia di esperienze ciclistiche indimenticabili. Già a pochi chilometri da Roma, ti aspettano avventure memorabili tra laghi, castelli e borghi…

Pedalare nel Lazio, alla scoperta della storia millenaria e della natura incontaminata di questa regione, è garanzia di esperienze ciclistiche indimenticabili. Già a pochi chilometri da Roma, ti aspettano avventure memorabili tra laghi, castelli e borghi medievali, su dolci colline che cedono via via il passo alle montagne dell’Appennino Centrale fino a raggiungere vette e altipiani dalle sembianze quasi alpine. Qui scoprirai che non c’è bisogno di andare fino sulle Alpi per trovare salite con la S maiuscola.

Da Fiuggi, ad esempio, hai la possibilità di affrontare alcuni degli itinerari più iconici della regione, come le salite di Jenne, di Vallepietra e del Monte Scalambra.

Oppure puoi partire alla volta dei monti Ernici, un vero e proprio parco giochi ciclistico fatto di ascese impegnative e discese adrenaliniche, sia su strada che fuoristrada.

A proposito di off-road: i percorsi enduro di Campocatino, il bike park naturale di Guarcino e i trail tra Frascara e Gabriella sono tutte mete obbligate per chi ama le ruote grasse; mentre  al confine tra Lazio e Abruzzo troverai tante opportunità per pedalare tra le montagne del Parco Naturale dei Monti Simbruini alla scoperta di boschi, laghetti e piccoli borghi.

Se invece sei alla ricerca di pedalate rilassanti, non perderti la Strada del Vino Cesanese, il giro del lago di Canterno o lo splendido itinerario che collega Fiuggi a Roma: si tratta di percorsi adatti a tutta la famiglia, perfetti da percorrere in e-bike.

Desideri immergerti nella storia e cultura di questa regione? Allora ti consigliamo di intraprendere il Tour delle Abbazie da Subiaco a Montecassino, o di spingerti alla scoperta dei borghi ciociari, fra tutti Alatri, Ferentino e Arpino. Ancora, partendo dalle meravigliose ville di Tivoli potrai pedalare alla volta dei bellissimi paesaggi naturali del Parco dei Monti Lucretili.

A sud-est di Roma, infine, l’area dei Colli Albani ospita il Parco Regionale dei Castelli Romani, che si estende su ben 17 comuni: qui ti aspettano laghi e antichi crateri vulcanici, sfarzose e antiche ville nobiliari e un’infinità di itinerari ciclistici per vivere in prima persona la storia, la cultura e le eccellenze eno-gastronomiche del Lazio.

Leggi tutto
Lazio Lazio

Gastronomia

Fini fini alla Ciociara

Tipica pasta fatta in casa, rigorosamente a mano, molto simile a delle fettuccine tagliate finissime. In passato veniva condita con il tipico ragù alla ciociara con le “rigaglie” di pollo, oggi spesso sostituito da sugo di pomodoro e basilico oppure ragù classico. 

Sagne e fagioli

Non chiamatela semplicemente pasta e fagioli! Questo piatto povero per eccellenza vede l’utilizzo delle sagne, una sorta di maltagliati acqua e farina, in passato ricavati dagli scarti della pasta delle fettuccine. Da tradizione il piatto veniva cotto nella terracotta direttamente sul fuoco di un camino o sulla stufa. I fagioli utilizzati sono rigorosamente i cannellini di Atina DOP.

Abbacchio a scottadito

Una specialità gastronomica del basso Lazio composta da costolette di agnello alla brace da gustare caldissime, tanto da scottarsi le dita: da qui il nome della pietanza. La carne ideale per realizzare questa ricetta è quella dell’agnellino da latte, chiamato tradizionalmente “abbacchio” – un vero e proprio simbolo della cucina laziale.

Spaghetti alla carbonara

Un piatto famoso in tutto il mondo, la cui origine però è tutt’oggi piuttosto incerta. Si dice che sia stata inventata da Renato Gualandi, un giovane cuoco bolognese che venne incaricato di cucinare per i soldati americani e britannici nella Riccione liberata, nel settembre 1944, mettendo insieme quello che c’era nelle cucine delle due armate: bacon, formaggio e polvere di rosso d’uovo. Fu un vero successo, che spopolò rapidamente anche oltreoceano. Non è chiaro però come la carbonara sia diventata così popolare nella tradizione culinaria romana. Oggi per prepararla si usano tuorlo d’uovo, guanciale, pepe e pecorino (rigorosamente romano).

Spaghetti cacio e pepe

Gli spaghetti cacio e pepe appartengono alla tradizione delle borgate della capitale. Nonostante il condimento degli spaghetti sia composto da due soli ingredienti – il cacio ed il pepe, per l’appunto – la chiave per il successo sta nella preparazione, per nulla semplice e affatto scontata. Infatti, pare che l’abilità di chi lavora dietro i fornelli di una cucina di un ristorante romano possa essere facilmente valutata proprio dalla sua capacità di creare una cacio e pepe cremosa, densa e gustosa.

Saltimbocca alla romana

Un secondo piatto tipico della gastronomia romana – facile, saporito e veloce da realizzare. I saltimbocca alla romana si preparano con fettine di fesa di vitello su cui vengono poggiate una mezza foglia di salvia e una fettina di prosciutto. Il tutto viene fissato con uno stecco e saltato in padella con un po’ di burro. Il nome stesso, saltimbocca, lascia intendere quanto questo piatto sia sfizioso e irresistibile!

Storia & Cultura

Il Lazio è una regione molto varia nel territorio e nelle tradizioni e ricchissima di testimonianze del passato, a cominciare da Roma – la città eterna. La capitale è infatti un vero e proprio museo a cielo aperto. Non tutti sanno però che a pochi chilometri dalla città, nella tranquillità delle colline laziali, si trova una miriade di borghi caratterizzati da un connubio unico di natura, storia e cultura – i luoghi perfetti da esplorare in bicicletta. 

Tivoli, ad esempio, incanta con le sue ville maestose e i suoi sepolcri. La suggestiva Civita di Bagnoregio è un luogo magico e surreale che vale la pena di essere visitato; così come Anagni, la città dei Papi, col suo affascinante centro storico medievale. Ariccia richiama invece ogni anno centinaia di turisti per la sua bellezza e le tipiche fraschette, le trattorie dove gustare i migliori piatti della tradizione romana. 

Un grande contributo al patrimonio culturale di questa regione è dato dalle Abbazie del Lazio: Subiaco, Trisulti, Casamari e Montecassino sono infatti luoghi dal grande valore storico e artistico, che ospitano tutt’oggi opere d’arte di grande pregio. Altrettanto da non perdere sono i borghi ciociari di Alatri, Ferentino e Arpino, con le loro imponenti e suggestive mura poligonali e i caratteristici archi a sesto acuto.

Bike hotel il Lazio

Hotel Dal Patricano

Patrica, Lazio

tutto l'anno

da € 75 a notte a persona

Ambasciatori Place HotelS

Fiuggi, Lazio

tutto l'anno

da € 54 a notte a persona

I migliori percorsi per bici il Lazio

Da Fiuggi al Lago di Canterno
LazioMTB & E-MTB36.5 kmFacile
Campocatino e strada del vino cesanese
LazioBici da corsa88 kmDifficile
Da Fiuggi fino ai Monti Simbruini
LazioBici da corsa180.5 kmDifficile
Lago di Canterno
LazioGravel & Strade bianche70.51 kmMedio
Da Fiuggi alla conquista del Monte Scalambra
LazioBici da corsa55.7 kmDifficile
Via Francigena e altre vie romane
LazioCicloturismo & E-Bike
Via Campocatino
LazioBici da corsa17,6 KmDifficile